Quello che le multinazionali non vogliono dirvi sui dentifrici.

Tutti a casa dovremmo avere un tubetto di dentifricio che, almeno in teoria, usiamo ogni giorno per pulire bene i denti. Ma quanti di voi conoscono gli altri 15 usi “domestici” che possiamo farne?

  1. Rimozione di macchie persistenti di tè o caffè sulle tazzine;
  2. Effetto lucidante sull’argenteria;
  3. Rimozione di scarabocchi (beata gioventù) dalle pareti un tempo immacolate;
  4. Recupero di piccoli graffi sulla superficie dei compact disc;
  5. Azione deodorante dei biberon;
  6. Stuccatura di piccoli fori lasciati da vecchi chiodi sulle pareti;
  7. Effetto sbiancante sui tasti del pianoforte;
  8. Effetto sbiancante sulla gomma delle scarpe;
  9. Rimozione delle macchie di tè o caffè dalla stoffa (quelle lasciate dal fondo della tazzina sulle tovaglie);
  10. Pulizia del ferro da stiro (chi stira mi capirà);
  11. Lucidatura delle cromature;
  12. Effetto coadiuvante nel trattamento topico dei brufoli (da provare):
  13. Rinforzante e lucidante delle unghie (passateci sopra un po’ di spazzolino e poi applicate una piccola quantità di dentifricio);
  14. Effetto analgesico su scottature di lieve entità;
  15. Riduzione dell'”effetto macchia” sulla radice dei capelli dopo una tinta domestica (meglio applicare un po’ di dentifricio sulla radice dei capelli prima della colorazione)
Annunci

2 pensieri su “Quello che le multinazionali non vogliono dirvi sui dentifrici.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...