Lesioni bianche del cavo orale: cosa sono e perché è importante prevenirle?

Sempre in occasione dell’oral cancer day che anche quest’anno interesserà molte piazze italiane e migliaia di dentisti (domani, 16 maggio), vorrei oggi parlarvi  delle lesioni bianche del cavo orale, in particolare della leucoplachia. Se il caorcinoma del cavo orale è infatti una patologia non molto diffusa (4500 nuovi casi l’anno in Italia), la leucoplachia è una condizione orale non fisiologica che interessa circa il 3% della popolazione.

L’OMS la definisce come “placca bianca non caratterizzabile in un’altra condizione né da un punto di vista clinico né da un punto di vista istopatologico”. Questa definizione escluderebbe dalla categoria tutte le lesioni bianche aventi  origine nota: pensiamo ad esempio ai traumi, a patologie a carattere immunitario quali il lichen planus, o infettive come la candida. Tuttavia negli stadi iniziali, non conoscendo le cause che hanno scatenato la patologia, questa viene indicata generalmente come “Leucoplachia”.
Altre cause che hanno un ruolo importante nella manifestazione delle lesioni bianche del cavo orale sono il tabacco (soprattutto quello masticato) e l‘alcol.

Farsi visitare dal dentista è fondamentale! In una percentuale che va dal 4 al 17%, infatti, queste lesioni bianche del cavo orale presentano una evoluzione maligna.
Non c’è comunque bisogno di allarmarsi: se diagnosticate in tempo, le leucoplachie possono essere trattate con successo e non presentare rischi di trasformazione in carcinoma del cavo orale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...